31/01/2015 09:44

“Siamo tornati a casa abbastanza sollevati perché il ministro Orlando ci ha ascoltati e ci ha garantito che si interesserà alla nostra vicenda, anche informandosi con il Tribunale dei minori”. Lo ha detto Stefano Barli, il padre dei due bambini di 8 e 5 anni, sottratti alla famiglia a seguito di una relazione dei servizi sociali pistoiesi. Barli con la moglie Catiuscia, che nei giorni scorsi, era salito sul Battistero di Pistoia per protesta è stato ricevuto ieri a Roma dal ministro della giustizia Andrea Orlando. “L’obiettivo nostro – ha aggiunto – è di riavere a casa prima possibile i nostri figli. Il ministro ci ha detto di avere pazienza ancora un po’, rassicurandoci che le cose potrebbero mettersi bene”.