09/03/2015 17:18

Radicamento territoriale da almeno 5 anni, assenza di titolarità di beni immobili e mobili (come auto di lusso o imbarcazioni), non aver preso parte a occupazioni abusive di beni pubblici o privati negli ultimi 5 anni.

Queste alcune delle condizioni per poter accedere agli alloggi pubblici in Toscana secondo quanto previsto da una nuova norma in materia, licenziata oggi dalla commissione competente del Consiglio toscano.

La commissione, spiega una nota, si è espressa a maggioranza con il voto contrario di Fi.

La proposta di legge modifica l’attuale normativa toscana sull’assegnazione e la gestione degli alloggi Erp, risalente al 1996.

Il provvedimento introduce il calcolo del reddito Isee come strumento di misurazione delle condizioni economiche per l’accesso alle prestazioni sociali, e quindi per l’assegnazione degli alloggi pubblici.   a.c.