19/03/2015 08:31

Ancora tutto in bilico a 48 ore dalla scadenza dei termini per la presentazione delle liste per il prossimo cda di Banca Monte dei Paschi di Siena.

La riunione della Deputazione amministratrice della Fondazione Mps, che con Fintech e Btg Pactual ha un patto sul 9% del capitale, non ha sciolto gli ultimi dubbi, o problemi, sulla lista dei candidati e le voci dall’interno perlano già di un aggiornamento a venerdì.

Ieri, per qualche momento, sarebbe tornata in discussione anche la presenza dell’attuale presidente Alessandro Profumo, disposto a dire di sì ma ‘a termine’, e pronto a lasciare subito dopo la conclusione dell’aumento di capitale da 3 miliardi che la banca deve realizzare entro la fine di giugno.

Il mandato a termine non piacerebbe ai senesi che per questo erano pronti a chiedere al presidente della Fondazione, Marcello Clarich, di trovare un altro presidente.

L’ipotesi che Profumo lasci subito non piacerebbe però a Banca d’Italia e al consorzio di garanzia delle banche che ha già assicurato la ricapitalizzazione.   a.c.