10/12/2015 10:26

Truffa e interruzione di pubblico servizio perché ripetutamente fotografati e filmati dai carabinieri mentre timbravano il cartellino e allontanarsi subito dopo dal posto di lavoro. E’ l’accusa con cui sono indagati cinque dipendenti dell’Università di Pisa, secondo quanto riportato stamani da La Nazione.

La procura pisana sarebbe pronta a chiedere il rinvio a giudizio per tutti gli indagati.
Nel fascicolo sono elencati anche tutti gli spostamenti dei dipendenti infedeli, quattro donne e un uomo, che dopo avere strisciato il badge anche alle 7 di mattina uscivano dal posto di lavoro per recarsi al centro estetico, a fare la spesa, al bar oppure dal medico. Gli episodi di assenteismo secondo quanto documentato dai carabinieri del reparto operativo sono ripetuti nel tempo e ora potrebbero sfociare in una comunicazione alla Corte dei conti per quantificare l’eventuale danno erariale.